martedì 12 gennaio 2016

Pak choy, il cavolo cinese

Mi sono innamorata di un cavolo cinese, il pak choy!

Appartiene alla famiglia delle Brassicaceae
ha le foglie da bietola, 
i fianchi da finocchio, non puzza come il cavolfiore,
cuoce poco ma posso gustarlo anche crudo,
è delicato ma leggermente amarognolo.
Si veste di agrodolce ma porta bene anche le spezie.
Abbraccia volentieri primi e secondi.
Insomma è onesto!
appartiene al genere Brassica
Vegolosi.it - Leggi su: http://www.vegolosi.it/?p=6754
appartiene al genere Brassica
Vegolosi.it - Leggi su: http://www.vegolosi.it/?p=6754
ma appartiene al genere Brassica
Vegolosi.it - Leggi su: http://www.vegolosi.it/?p=6754
ma appartiene al genere Brassica
Vegolosi.it - Leggi su: http://www.vegolosi.it/?p=6754
 Ho sperimentato un intruglio a caso, utilizzando i miei sapori preferiti.

Ho fatto un soffrittino leggero con olio d'oliva e zenzero,
ho aggiunto uvetta, qualche fiore di anice stellato,
 aggiunto il pak choy e messo un coperchio.
Dopo pochi minuti ho aggiunto una spolverata di peperoncino,
aggiustato di sale, risposto al telefono,
ho scelto le foglie migliori, composto il piatto e fotografato.
 Ho utilizzato due colori secondari,
il verde ed il viola
gli stessi che ho utilizzato per relooccare gli interni di una camera da letto,
ma questa è un'altra storia che presto vi racconterò.

Cosa dite? 
Riso basmati o tutto nascosto in una frittata?

 Gianly




5 commenti:

  1. Non lo conosco ma mi hai incuriosita, adoro i tuoi accostamenti di colore!

    RispondiElimina
  2. Non una cuoca....non una fotografa. ..un genio

    RispondiElimina
  3. condivido quanto scritto da Loredana!

    RispondiElimina
  4. Hai il dono di far sembrare elegante un cavolo! :)

    RispondiElimina

Il tuo commento motiva il mio lavoro, grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...